21 settembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

27 giugno 2022

Nuovi cantieri in Toscana, Autostrade è pronta

Aspi e istituzioni fanno il punto sul potenziamento di A1 e A11. L’ad Tomasi: “Le tariffe aumenteranno”.

Autostrade per l’Italia ha un piano di investimenti in Toscana di quasi 7 miliardi di euro, di cui circa 6,5 destinati alle nuove opere: e già sono stati ultimati lavori per 4 miliardi, mentre per le altre opere i cantieri sono comunque in vista. Secondo quanto emerso oggi a Firenze in un seminario di Aspi con le istituzioni, il piano di potenziamento ha riguardato 80 km di rete toscana e in questo momento prosegue su ulteriori 49 km, in attesa che si concludano gli iter approvativi per le restanti opere previste.

Quaranta mesi per la terza corsia A11 Firenze-Pistoia

Autostrade per l’Italia ha spiegato che proseguono in Toscana i cantieri per la riqualifica delle carreggiate originarie della A1 tra Barberino e Firenze Nord, che avranno una durata complessiva di circa 30 mesi. Sempre in A1, stanno per partire i lavori di potenziamento di circa 12 km tra Firenze Sud e Incisa. È in fase di approvazione il progetto per la terza corsia per ulteriori 18 km di lunghezza, in parte in sede e in parte in variante di tracciato, fino al Valdarno, per un valore complessivo di oltre 600 milioni. Sono previsti 40 mesi per portare a termine la realizzazione della terza corsia della A11 tra Firenze e Pistoia: un intervento di circa 600 milioni, per cui la cantierizzazione già avviata entrerà in autunno nella fase intensiva del cronoprogramma.

Durante il seminario è stato fatto il punto anche sull’avanzamento del piano di ammodernamento avviato in A1 che in una prima fase, già conclusa, ha riguardato parte delle gallerie della rete toscana. Un programma di circa 540 milioni di euro destinato a mantenere performanti e funzionali le principali infrastrutture della rete, quali ponti, viadotti, barriere di sicurezza e antirumore, oltre alle gallerie.

Arriva il nuovo svincolo di Peretola a Firenze

“La buona notizia è che parte la cantierizzazione dello svincolo di Peretola – ha sottolineato il sindaco di Firenze, Dario Nardella -, svincolo importantissimo per la città e l’area metropolitana e per l’accesso all’A11, dove nel frattempo cominceranno i lavori della terza corsia. Bene anche l’avvio dei cantieri dell’A1 da Incisa a Firenze sud. Nel corso della discussione ho poi rilanciato l’obiettivo di realizzare un gemello del parcheggio scambiatore di Villa Costanza che sarebbe all’Osmannoro, tra Firenze nord e e Scandicci, e intanto va avanti anche la progettazione dello svincolo di Scandicci”.

Tariffe autostradali verso un aumento dell’1,5%

“In Toscana stiamo portando avanti con costanza e determinazione – ha commentato Roberto Tomasi, ad di Autostrade per l’Italia – una parte ingente del nostro piano nazionale di potenziamento e ammodernamento della rete: è proprio in questa regione che possiamo quantificare e toccare con mano il beneficio generato dagli interventi completati negli ultimi anni, sia in termini di fruibilità della rete che di esperienza di viaggio, resa migliore e più sostenibile anche grazie all’utilizzo innovativo della tecnologia”.

Non farà piacere ai viaggiatori un altro annuncio di Tomasi, che prevede per tutta la rete nazionale di Aspi un aumento delle tariffe autostradali “intorno all’1,5%, parliamo veramente di poco, ne stiamo discutendo in questa fase con il Ministero. Sarebbe previsto dal piano economico finanziario a partire da fine giugno-luglio di quest’anno. Ricordo che le nostre tariffe sono rimaste bloccate a partire dal 2018”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

19 settembre 2022

Rigassificatore di Piombino, avanti con l’iter per la nave

Leggi tutto
Territorio

16 settembre 2022

Jsw e Piombino Logistics, timori sul rigassificatore

Leggi tutto
Territorio

15 settembre 2022

Sorpresa vendemmia: quantità +12% e qualità alta

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci